Museo
Museo Genna Maria VillanovaforruIl Museo Archeologico di “Genna Maria” si trova nel centro storico del piccolo paese di Villanovaforru, di circa 700 abitanti, centro abitato della regione storica della Marmilla. Per arrivarci,  percorrendo la  S.S. 131 “Carlo Felice” al chilometro 50 circa,

si prosegue per la Strada Provinciale 52, che si inerpica per circa 6 Km, con leggere curve, attraversando un paesaggio ondulato di coltivi a cereali, oliveti e vigneti.
 Il Museo Archeologico di Genna Maria è posizionato in un’elegante palazzina ottocentesca, utilizzata anticamente come "Monte di soccorso". In esso sono esposti i reperti rinvenuti nell’omonimo complesso nuragico, rispettando le associazioni originarie che arredavano e rendevano funzionali i vari ambienti del villaggio.
 Le vetrine espongono un vasto repertorio di vasi, strumenti litici e metallici riferibili alle attività legate alla sussistenza della comunità stanziata sulla collina. L’esposizione documenta il fermento delle attività quotidiane legate all’agricoltura e all’allevamento nonché alla caccia di una piccola comunità rurale del X-IX sec. a. C.. Nel piano superiore sono esposti i reperti provenienti dai siti del territorio della Marmilla compresi in un arco di tempo che va dal Neolitico all’età Bizantina.
 

Perché è importante visitarlo

La scelta espositiva dei reperti esalta il rapporto tra gli oggetti d’uso e gli ambienti di rinvenimento, ricostruendo la vita all’interno di un’abitazione di tremila anni fa.
Tra i reperti fittili più significativi gli strumenti di dominio del fuoco quali fornelli portatili, portabraci, alari, coppe di cottura sostitutive del forno. Le brocchette askoidi si confrontano con reperti analoghi rinvenuti nella Toscana marittima, a Creta e (frammentari) in altre località del Mediterraneo (Cartagine) e della Costa Atlantica (Cadice).

Servizi
Visite guidate al Parco archeologico e per i gruppi su prenotazione al Museo, ai laboratori tecnici (grafico, restauro ceramico, restauro osteologico). Sono presenti le audio guide anche in lingua straniera.
Non vi sono barriere architettoniche ed esiste un percorso tattile con reperti fuori e dentro vetrina. All’interno del Museo sono utilizzabili e consultabili alcune postazioni multimediali, inoltre è presente un bookshop.
 La biblioteca archeologica è consultabile su richiesta.

Sezioni del Museo